SNAIDERO

21 November 2021
Snaidero celebra il centenario della nascita del suo fondatore il cavaliere Rino Snaidero

La nascita e il successo di Snaidero si intrecciano con la storia del suo fondatore Rino Snaidero di cui ricorrono il 21 novembre i 100 anni della sua nascita.

La nascita e il successo di Snaidero si intrecciano con la storia del suo fondatore Rino Snaidero di cui ricorrono il 21 novembre i 100 anni della sua nascita. Un pioniere dell’industrialismo friulano che nel gennaio del 1946 decide di raccogliere su di sè la sfida dei tempi e quella che sarà poi la scommessa di una vita. Una scommessa basata sull’ingegno e la laboriosità, in una parola sulla virtù del lavoro.

Un lavoro incessante che ha portato Rino Snaidero a creare il suo primo laboratorio artigiano nel 1946, impiegando 16 persone, e producendo con maestria mobili per radio, per bar, camere da letto e serramenti. Una bottega di falegnameria che nel 1959 si trasforma in fabbrica e nasce la Rino Snaidero &C. Il fondatore precorre i tempi e avvia la produzione industriale di cucine modulari che rivoluzionano completamente lo spazio cucina. Nel capannone edificato nell’orto dei genitori a Doveacco entrano nuovi macchinari e si avvia la produzione in serie. Subito la fabbrica ha bisogno di più spazio e così con i primi risparmi Rino Snaidero acquista il terreno in Viale Rino Snaidero dove tutt’oggi ha sede il quartier generale del Gruppo Snaidero.

Fin dagli anni ‘60, Rino Snaidero ha inaugurato, fra i primi, l’era della progettazione d’autore, tessendo relazioni con i migliori esponenti della progettualità Made in Italy, da Mangiarotti a Gae Aulenti, a Offredi fino ad arrivare ai prestigiosi studi Pininfarina e Iosa Ghini. Sono gli anni del boom economico, dei grandi cambiamenti nella vita sociale, politica ed economica del Paese, ma Rino Snaidero tiene la barra del timone ancorata a principi di responsabilità, bellezza e innovazione. E la cucina diventa “un angolo di felicità”, come recitava una pubblicità televisiva dell’epoca. Lo spazio della casa dove avvengono le metamorfosi più rilevanti. Nuovi materiali, colori, elettrodomestici, piani di cottura alimentati a gas, estetica. Dalla collaborazione con i designer nascono progetti di raffinata bellezza, degni di essere ospitati, come nel caso della cucina Spazio Vivo, al Moma di New York, vero tempio internazionale dell’avanguardia. Negli anni settanta la Rino Snaidero si consolida, diventa una realtà manageriale riconosciuta nel territorio e anche all’estero. La cultura del lavoro si respira all’interno della fabbrica tra tutti i collaboratori.

Nel 1975 il neo nominato Cavaliere del Lavoro Rino Snaidero affida ad Angelo Mangiarotti la progettazione della nuova sede aziendale, tuttora fiore all’occhiello dell’azienda e simbolo del brand Snaidero nel territorio. Gli anni successivi sono incentrati nella crescita globale del Gruppo, nello sviluppo della tecnologica domotica, nella ricerca di materiali e finiture innovative e nella progettazione di cucine di qualità e design. Snaidero celebra quest’anno 75 anni di storia e vanta una presenza internazionale in 86 paesi con ben 800 punti vendita. Un anniversario importante perché la longevità di un marchio è di per sé prova che in un’azienda e nei suoi prodotti sono contenuti dei valori che hanno saputo esprimersi e radicarsi nel tempo.

Grazie al connubio tra tradizione e innovazione Snaidero oggi è tra le aziende del design italiano più riconosciute nel mondo. Grazie al suo heritage, Snaidero è in grado di proporre prodotti unici, sintesi di funzionalità e sostenibilità, capaci di coniugare design, distintività e stile per offrire un prodotto cucina sempre più in grado di interpretarne i bisogni e le esigenze dei clienti.

Elementi correlati
Potrebbe interessarti anche
elementi_03_gen_01
Leggi tutto
stand_eurocucina_img_5341
Leggi tutto
INVITO_MAIL_EUROCUCINA_600X600Px-2
Leggi tutto
savethedate_eurocucina2022
Leggi tutto
way_snaidero_generale_img_0858
Leggi tutto